• Ingredienti:
  • - g 500 di mandorle dolci
  • - g 50 di mandorle amare
  • - g 500 di zucchero semolato
  • - la buccia grattugiata di 1 limone
  • - mezza stecca di vaniglia
  • - 4/ 5 albumi di uova fresche
  • - un pizzico di sale

 

Gli amaretti sono molto usati in Sardegna. Ogni famiglia ha la sua ricetta. Quando c’è un matrimonio e i preparativi fervono, tutte le donne del parentado sono impegnate nella preparazione dei dolci che verranno distribuiti durante il banchetto agli invitati. Di solito si servono nei cestini di asfodelo, preparati a mano dagli artigiani del posto.

 

Preparazione:

 

1. Macinate le mandorle, dolci e amare con un macinino a mano. Se non ne’ possedete uno usate il mulinex, avendo l’accortezza di mettere assieme un po’ dello zucchero assieme, per non fare uscire li oli. Il composto deve risultare un po’ granuloso.

2. in una ciotola capiente  mettete le mandorle e tutti gli altri ingredienti, aggiungete i bianchi d’uovo leggermente sbattuti, non montati, prima quattro, lavorate bene, se occorre aggiungete anche il quinto.

3. lasciate riposare per trenta minuti. Passato questo tempo formate  con le mani delle palline, come una grossa polpetta. Passatele nello zucchero rimasto e sistematele in teglie rivestite di carta forno.

4. guarnite ogni amaretto con un filetto di mandorla , o intera se preferite. Infornate a forno già caldo, a 160° per una ventina di minuti circa, devono risultare ben dorati

 

Ricetta di Clelia Dessì