• - 2 mazzi di asparagi
  • - 2 scalogni
  • - 4 cucchiai di olio evo
  • - 150g di ricotta di pecora freschissima
  • - 1 grossa patata
  • - un po' di prezzemolo
  • - sale, pepe rosa qb

 

Dopo le abbuffate delle feste, si sente la necessità di cibi più leggeri. Leggeri ma ugualmente saporiti e golosi. Questa vellutata è ottima, provatela alla sera, non vi sentirete pesanti ma rifocillati, magari dopo una giornata pesante!

 

Preparazione:

1. pelate la patata e pulite gli scalogni. lavate e togliete le punte agli asparagi. Con un pelapatate raschiate i gambi per eliminare i filamenti.

2. in una casseruola scaldate metà olio, affettate lo scalogno e fatelo appassire dolcemente, aggiungete quindi la patata tagliata a tocchetti e i gambi degli asparagi. Le punte io le aggiungo a cottura quasi ultimata.

3. coprite a filo con acqua, mettete il coperchio e fate cuocere.

Quando sono quasi cotti aggiungete le punte, regolate di sale e finite di cuocere.

4. Passate il tutto al passaverdura in modo da eliminare eventuali filamenti rimasti. Aggiungete qualche foglia di prezzemolo, il rimanente olio e col minipimer emulsionate bene per dare sofficità.

5. servite calda con una quenelle di ricotta leggermente salata, lavorata con foglioline di prezzemolo tritato e qualche grano di pepe rosa.

 

N.B. Se volete potete arricchire la vellutata con della panna fresca al momento di emulsionarla, io la preferisco senza.

 

Ricetta di Clelia Dessì

DSC03942